La giusta finitura di un lavoro in metallo dipende dall’uso finale del prodotto, dalle preferenze del cliente e dall’aspetto estetico. La corretta finitura di una superficie metallica influirà sulle sue prestazioni, poiché diverse finiture sono adatte alle singole applicazioni. Ovviamente, le finiture influiscono sugli anni di vita del prodotto finale. Infatti, alcune finiture possono aiutare il metallo a resistere alla ruggine o ai danni.

Rifinire un lavoro in metallo in modo corretto

La finitura in metallo di qualità può creare o distruggere il tuo prodotto. Proprio per questo motivo, se desideri saperne di più sulle tecnologie di finitura dei metalli, continua a leggere questo nostro articolo.

Spazzolatura del metallo

Per ottenere una finitura di un lavoro in metallo spazzolato, il pezzo viene tenuto contro una cintura. La spazzolatura leviga i difetti per lasciare una superficie immacolata e uniforme. Per i lavori in metallo personalizzati, ci sono diverse spazzole per creare grani specifici sul prodotto finale.

Lucidatura

La lucidatura produce una lucentezza sulla superficie del metallo. Può avvenire tramite lucidatura fisica o utilizzando prodotti chimici. Una superficie metallica lucida ha una qualità riflettente simile a uno specchio che può essere applicata sia alle parti nuove che a quelle usate.

Per la lucidatura dei metalli, sono disponibili diversi prodotti che riescono a trasformare il prodotto finale in diverse finiture del metallo. Ad esempio, la lucidatura a tampone fisico crea una finitura liscia e non strutturata. Mentre, la lucidatura a macchina non è l’ideale per pezzi fragili o disegni complessi.

Rettifica

Se stai cercando una levigatezza perfetta, considera la molatura. Il processo può portare a una varietà di finiture e rugosità superficiali e richiede un operaio esperto per ottenere il risultato desiderato. Ci sono tre passaggi coinvolti:

  • Rettifica.
  • Lapidazione a mano.
  • Lucidatura a diamante.

Ogni passaggio affina la finitura superficiale e la rende più liscia.

Galvanotecnica

Un rivestimento metallico viene creato sulla superficie del metallo utilizzando prodotti chimici ed elettricità. Sul metallo viene posto uno strato di zinco, cromo, nichel o cadmio. I difetti sulla superficie del metallo non vengono risolti. Tuttavia, i rivestimenti offrono altri vantaggi come la resistenza alla ruggine e la durata.

Verniciatura a polvere

I rivestimenti in polvere depositano uno strato di polvere di plastica fusa sulla superficie del metallo che è durevole. Le finiture possono essere lucide, opache o strutturate. Una finitura in polvere testurizzata è buona per nascondere i difetti. Non utilizzare questo metodo se hai bordi taglienti che necessitano di levigatura.

Sabbiatura

Se hai superfici grandi e piatte e hai bisogno di una finitura opaca, la sabbiatura è la strada da percorrere. I metalli più morbidi sono adatti per questa finitura poiché minuscole particelle sono forze nel metallo usando i blaster.

Annerimento a caldo

Usando il calore, l’annerimento a caldo aumenta la resistenza all’abrasione. Questo metodo di lavoro in metallo è ideale per i metalli più duri. Infatti, questo rivestimento è ideale per utensili manuali, componenti di armi da fuoco e ricambi per auto.

Lappatura

Per una superficie con un alto grado di planarità e raffinatezza, la lappatura viene eseguita utilizzando una poltiglia leggermente abrasiva e uno strumento di ferro dolce. La lappatura viene eseguita a mano su piccole parti. Inoltre, la lappatura può riempire punti microscopici e appiattire superfici irregolari.

Come scegliere il giusto metodo di finitura per il tuo lavoro in metallo

Per decidere quale tecnica di finitura del metallo di qualità utilizzare per il tuo lavoro in metallo, guarda il metallo di base dell’oggetto, l’uso finale e il costo coinvolto. Considera quanto tempo hai e poi decidi il metodo più adatto al tuo progetto.